NEWS STAMPA

21 Novembre 2020 – Il Fatto Quotidiano – Sicilia, l’audio del manager sui posti in Terapia intensiva diventa un caso. Il ministro Boccia: “Grave e inaccettabile, subito accertamenti”


foto il Fatto Quotidiano

Sicilia, l’audio del manager sui posti in Terapia intensiva diventa un caso. Il ministro Boccia: “Grave e inaccettabile, subito accertamenti”

Il ministro degli Affari Regionali annuncia provvedimenti dopo la pubblicazione dell’audio del superburocrate alla Sanità, che lo scorso 4 novembre chiedeva ai manager delle Asp di “calare” i dati dei posti sui sistemi informatici. Una nota audio in cui il dipendente non parla di falsificare i dati, ma che arriva nello stesso giorno in cui ilfattoquotidiano.it pubblica il monitoraggio del Coordinamento dei medici ospedalieri: il sindacato dei camici bianchi accusa l’assessorato di avere fornito a Roma numeri “gonfiati”. Musumeci e l’assessore alla Sanità blindano il dirigente, che si difende: “Ben vengano i commissari da Roma” […]

Una tempesta che arriva proprio mentre una procura siciliana, quella di Barcellona Pozzo di Gotto, guidata da Emanuele Crescenti, già da venerdì ha iniziato a sentire i responsabili dell’ospedale Cutroni Zodda, convertito in Centro Covid e per il quale erano stati stanziati quasi due milioni di euro per la creazione di 10 posti letto mai attivati, come denunciato da Paolo Calabrò, della Uil Fpl area medica. Sempre da Messina, poi, arriva l’accusa di un altro sindacato Fgu Gilda dipartimento università che sementisce i dati forniti per il Policlinico: “Sono falsi, dichiarano 23 posti di terapia intensiva ordinari più 20 Covid: quelli ordinari sono 9, non 23”, dichiara Paolo Todaro della Fgu. Accuse che si aggiungono a quelle di Cimo Sicilia, che ha avviato un contro monitoraggio su tutti gli ospedali siciliani.[…]

VAI ALL’ ARTICOLO: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/11/21/sicilia-laudio-del-manager-sui-posti-in-terapia-intensiva-diventa-un-caso-il-ministro-boccia-grave-e-inaccettabile-subito-accertamenti/6011876/